LINGUA E DEGLUTIZIONE

La logopedia, in collaborazione con l'odontoiatria, va a lavorare sul giusto equilibrio della muscolatura del viso e sulla corretta postura linguale attraverso la terapia miofunzionale. La Terapia Miofunzionale è volta al ripristino del corretto equilibrio muscolare orofacciale e delle funzioni orali quali respirazione, alimentazione (masticazione e deglutizione), produzione dei suoni del linguaggio e mimica facciale. 

Dobbiamo sapere infatti che la lingua è l'insieme di muscoli più potenti di tutto il corpo. Noi deglutiamo circa 2000 volte al giorno e ad ogni atto deglutitorio corrisponde una spinta linguale della forza di circa un chilogrammo. A fine giornata la forza esplicata è di circa 2000 kg il peso di un elefante! La punta della lingua dovrebbe stare dietro l'arcata dentaria superiore sulla papilla retroincisiva.

Il mancato trattamento dello squilibrio muscolare orofacciale e della deglutizione deviata può provocare varie conseguenze quali l’overjet dei denti (denti sporgenti), la recidiva ai trattamenti ortodontici, il palato ogivale, problemi di masticazione. Tra le seconde, possibili ma non necessarie consequenze possono essere squilibri posturali, disturbi della fonazione, alterazioni estetiche, globo isterico e aerofagia.

LEGGERE AL NEONATO

Leggere ai bambini fino ai primi anni di vita è importantissimo per lo sviluppo cognitivo, linguistico e relazionale.
Perchè la lettura condivisa è
ascolto,
linguaggio,
espressione,
emozione,
immaginazione,
curiosità
e.... relazione.

PARLARE AL NEONATO

I bambini che hanno l'opportunità di ASCOLTARE un maggior numero di parole e frasi nei primi 3 anni di vita, periodo in cui si pongono le basi della futura competenza linguistica, sono avvantaggiati nello sviluppo del linguaggio, presentando un maggior vocabolario e una grammatica più ricca.* Art. di Anna Oliverio Ferraris

Il genitore è SPECCHIO SONORO: riflette ciò che fa il neonato dando un senso a ciò che fa.

Come parlare ad un neonato?
✔️COMUNICA FACCIA A FACCIA guardandolo negli occhi.
✔️SORRIDI Rinforza quello che gli stai dicendo con espressioni facciali che lui stesso inizierà ad imitare.
✔️IMITALO Imitandolo gli fai capire che ti interessa ciò che sta cercando di dirti. Ripeti semplicemente i suoni che produce cercando di giocare con la voce e con diverse intonazioni. Questo dialogo a due si avvicinerà sempre più ad una vera e propria conversazione. per esempio, se dice "Ta Ta", ripeti anche tu "Ta Ta" subito dopo.
✔️CANTAGLI QUALCOSA La ricerca ha riscontrato che i neonati possono notare gli schemi ritmici già da quando hanno solo un giorno di vita;
✔️DESCRIVIGLI LA GIORNATA Il neonato potrebbe non capire ogni cosa che fai, ma il modo migliore per insegnarglielo è mostrargli e raccontargli le tue azioni
✔️LEGGI condividendo con il bambino le immagini e cercando di dialogare con lui.
✔️ONOMATOPEE gioca con il bambino usando suoni, intonazioni e onomatopee